Auto elettriche: il futuro della mobilità europea è anche nel progetto Green eMotion

Di , scritto il 12 Marzo 2015

Green eMotionGrazie al progetto Green eMotion sarà possibile incentivare l’uso delle auto elettriche e creare il primo ecosistema interoperabile europeo.

Le auto elettriche potrebbero presto diventare una delle modalità di trasporto più diffuse in Europa, con effetti positivi non solo per l’ambiente ma anche per la ripresa del settore automobilistico. Infatti, nel corso degli ultimi anni, a causa della crisi e dei crescenti costi assicurativi e di manutenzione, molti automobilisti hanno dovuto rinunciare al sogno di poter rinnovare la propria auto.

Auto elettriche: il futuro della mobilità europea

Il mercato automobilistico potrebbe subire un’ulteriore evoluzione con la diffusione delle auto elettriche. Infatti, per incentivare la loro vendita è stato avviato ben quattro anni fa il progetto europeo Green eMotion il cui obiettivo è la realizzazione di un ecosistema integrato, efficienteinteroperabile. Giunto di recente alla sua conclusione, il progetto europeo ha conseguito dei risultati positivi in tutti le nazioni coinvolte, tra cui l’Italia, la Francia, la Spagna e la Germania. Grazie al supporto offerto dall’Enel, che è stato uno dei principali partner, è stato possibile realizzare il primo sistema di ricarica interoperabile europeo per auto elettriche.

Grazie a Green eMotion è stato anche realizzato anche un software che permette di individuare e prenotare la stazione di ricarica più vicina, senza dover fare delle deviazioni sulla tabella di marcia. Nel corso di questi quattro anni sono stati condotti degli studi per migliorare e creare delle nuove infrastrutture e supporti tecnologici che migliorassero le zone in cui le auto elettriche sono già operative, e contestualmente sono stati anche avviati dei progetti di sperimentazione nelle aree ancore estranee a questo tipo di mobilità.

Servizi per gli utenti

Per incentivare e favorire la diffusione di un sistema di mobilità elettrica standardizzato e interoperabile, Green eMotion ha elaborato un sistema informatico in grado di connettere tutti gli operatori dei mercato. In questo modo i proprietari di auto elettriche potranno non solo ricaricare i loro veicoli ovunque si trovino e indipendentemente dall’operatore prescelto, ma prenotare anche un punto di ricarica e scegliere il sistema di pagamento più adatto. Un modo intelligente per migliorare la “user experience” di chi guida i veicoli elettrici.

Tra gli effetti positivi legati alla diffusione di questo progetto, è già possibile ipotizzare il progressivo abbassamento dei prezzi delle batterie e dei servizi offerti dai punti di ricarica, che per effetto dell’economia di scala, cominceranno a diventare sempre più accessibili al pubblico. Senza dimenticare che la gestione intelligente della ricarica dei veicoli elettrici consentirà di ottimizzare l’integrazione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili, come l’energia solare e quella eolica.

Ultimo ostacolo

Un requisito essenziale per avviare questo grandioso progetto è incentivare l’accettazione sociale, ovvero promuovere tra i cittadini europei questa nuova forma di mobilità, mettendo in luce gli effetti benefici per l’ambiente e per la salute dell’uomo. Tutto questo richiederà un solido impegno politico, oltre che dell’industria e dei servizi che dovranno elaborare delle offerte adatte a rispondere alle esigenze di specifici target, come i pendolari o i proprietari di flotte di veicoli. L’obiettivo sarà massimizzare l’impatto delle offerte e minimizzare i costi dei servizi.

1 commento su “Auto elettriche: il futuro della mobilità europea è anche nel progetto Green eMotion”
  1. […] Auto elettriche: il futuro della mobilità europea è anche nel progetto Green eMotion […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009