Per risparmiare sull’energia, servono buon senso ed energy management

Di , scritto il 11 Ottobre 2013

wpenergyCon l’arrivo dei primi freddi e le ore di luce che si accorciano, torna prepotentemente alla ribalta la questione del risparmio energetico su gas ed elettricità. Sulle nostre pagine non ci stanchiamo mai di ripassare ogni anno i principi basilari per chi vuole ottimizzare i consumi.

Sul fronte del riscaldamento della casa o dell’ufficio semplici accorgimenti come chiudere ermeticamente persiane e tapparelle, isolare bene porte e finestre, regolare la temperatura dei termosifoni ad hoc a seconda del vano in cui ci si trova e non ostacolare la circolazione dell’aria intorno ai radiatori sono mosse semplici che possono fare una grossa differenza.

​Sul fronte del risparmio di energia elettrica ricordiamo analoghi principi di fondamentale importanza: spegnere completamente gli elettrodomestici evitando che resti acceso il dispositivo di stand-by, sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con quelle a risparmio energetico o con i LED, investire su nuovi elettrodomestici di classe energetica elevata – una spesa che viene ammortizzata in poco tempo e che contribuiscono a risparmiare circa il 45% di energia.

Oltre a ciò, comunque, famiglie e imprese devono trovare il tempo di agire a livello strutturale sui loro consumi, valutando bene l’effettiva convenienza dei loro fornitori energetici in un mercato su cui le tariffe di luce e gas sono ormai liberalizzate e al momento del rinnovo del contratto non è più complicato come in passato cambiare il fornitore. Un secondo importante step consiste nella valutazione dell’efficienza di edifici e strutture con cui vivono e operano, prendendo in considerazione l’idea di approvvigionarsi mediante energie alternative.

Anche nel settore energetico, l’ultima frontiera del risparmio è costituita dai gruppi d’acquisto, mediante i quali famiglie o aziende possono “fare massa” e parlare con una voce sola per ottenere dai fornitori di energia un pacchetto di contratti più vantaggiosi, con tariffe e clausole simili a quelli che riescono a ottenere gli importanti gruppi industriali.

Nella realtà italiana esiste un’azienda nel settore dell’energy management che si chiama WP Energy Srl e offre un servizio di valutazione gratuita della bolletta energetica degli utenti via web, unita a una consulenza sulla selezione obiettiva del miglior fornitore adatto alle proprie esigenze. Eventualmente, WP Energy è anche in grado di assistere dal punto di vista tecnico e burocratico quanti vogliano mettersi insieme e gestire un gruppo d’acquisto.

Per ulteriori informazioni: www.wpenergy.it – Valuta gratuitamente la tua bolletta energetica!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009