Come rimanere in forma rispettando l’ambiente

Di , scritto il 10 Marzo 2021
cibo ecologico

Prendersi cura si sé in modo sostenibile fa parte di uno stile di vita “ecologico”. È importante avere cura della propria forma fisica, sia per questioni di salute che per il proprio benessere mentale. Ma è anche un’occasione per scoprire una nuova sensibilità verso le problematiche ambientali, cercando, nelle nostre attività quotidiane, di dare un piccolo contributo alla salvaguardia del mondo che ci circonda. Ecco, quindi, qualche consiglio su come disintossicare il corpo, svolgere attività fisica a basso impatto ambientale e restare a contatto con la natura nella vita di tutti i giorni.

Le diete disintossicanti: per ritrovare l’armonia del corpo

Anche se segui un’alimentazione bilanciata e pratichi una regolare attività fisica, l’apparato digerente, in particola modo il fegato, accumula tossine e altre sostanze, come i metalli pesanti, che possono nuocere al tuo equilibrio. Non bisogna sottovalutare segnali come un’eccessiva stanchezza, accompagnata da una inusuale difficoltà a prendere sonno. Gli altri campanelli d’allarme più comuni sono mal di testa insistenti, gambe gonfie o pesanti e stitichezza. C’è un organo, poi, che più di ogni altro ci offre chiari sintomi che c’è qualcosa che non va. Parliamo della pelle, sulla quale possono apparire brufoli, fastidiose orticarie intermittenti oppure profonde occhiaie, che non scompaiono neanche dopo un buon sonno ristoratore.

In questo caso, puoi ricorrere a semplici diete disintossicanti, senza dover consumare preparati o integratori di origine industriale. Si tratta di tisane e bevande, oppure, per ottenere una maggiore efficacia, di veri e propri regimi alimentari da seguire per uno o più giorni. Tra le tisane detox naturali, ti consigliamo quelle a base di carciofo o curcuma, che aiutano a depurare il fegato. Il tè verde è ricco di antiossidanti, ma attenzione a non consumarne quantità eccessive, perché contiene caffeina. Un’altra erba eccezionale è l’angelica: con la sua radice puoi preparare ottimi infusi che hanno doppia funzione: digestiva e antinfiammatoria.

Se vuoi conservare i tuoi preparati o portarli con te in ufficio, ti consigliamo di utilizzare bottiglie ecologiche e riutilizzabili, per evitare l’accumulo di rifiuti in plastica, che inquinano i mari e sono di difficile smaltimento. Vanno bene le borracce termiche in acciaio a doppio strato, che hanno anche la funzione di conservare la temperatura (calda o fredda) per molte ore. La soluzione più igienica ed “ecologica” rimane comunque il vetro. In commercio, puoi trovare un’ampia scelta di bottiglie dotate di guaina protettiva in silicone, che permettono una più sicura trasportabilità.

Sport eco-sostenibile e nuove tendenze

plogging ecologico

Accanto agli sport tradizionali, si sta facendo strada una nuova tendenza, che mira a coniugare l’attività fisica non l’impegno per la conservazione dell’ambiente. Nato in Svezia, ma diventato molto popolare anche in Italia, questo nuovo sport si chiama “plogging”. In breve, si tratta di fare jogging nei parchi o nelle zone cittadine, muniti di guanti e sacchetti. Durante il percorso, si raccolgono i rifiuti, come lattine e cartacce. Al termine della corsa, ci si scatta una foto per condividere sui social il proprio contributo alla salvaguardia dell’ambiente e poi si smaltiscono i rifiuti in punti di raccolta specifici. Si tratta di un allenamento completo, che alterna la corsa a piegamenti, cambi di ritmo e squat.

Il plogging è un toccasana per la natura e anche per il nostro fisico. Anche se non hai tempo per andare in palestra, puoi tenerti in forma con una semplice routine di allenamento anche da casa. Su YouTube puoi trovare esperti trainer che offrono lezioni complete, oppure puoi iscriverti a classi online per cifre piuttosto contenute. Puoi coinvolgere anche altri membri della famiglia: sarà un modo per passare le tempo di qualità insieme. E così, così eviterai spostamenti individuali, consumo di carburante e emissioni nocive.

Riscoprire la natura nelle attività quotidiane

Il benessere del corpo è strettamente legato al quello della nostra mente. Per ritrovare un rapporto armonico con la natura puoi decidere di modificare le tue abitudini. Alle volte è sufficiente combattere un po’ di comprensibile pigrizia. Certo, una passeggiata al centro commerciale può essere piacevole, ogni tanto, ma i nostri giorni liberi da impegni lavorativi potrebbero essere trascorsi alla riscoperta di parchi, aree verdi e escursioni in zone extraurbane. Non è necessario relegare queste attività alla bella stagione, perché con l’abbigliamento giusto, puoi affrontare un semplice percorso di trekking anche nelle giornate di sole invernali. Farà bene al tuo corpo e sarà un toccasana anche per rilassarti, lontano dal frastuono della città.

Se hai il pollice verde, puoi cimentarti nel coltivare un piccolo orto sul balcone di casa. Sarà sufficiente anche un terrazzino che sia esposto al sole, almeno per qualche ora al giorno. Per avere più spazio e proteggere le piantine, puoi dotarti di una semplice serra da balcone, dove posizionare i vasi. Puoi coltivare facilmente erbe, come salvia, menta, origano e basilico, ma anche i pomodori ciliegini, i peperoncini piccanti, insalata da taglio e addirittura gustosissime fragole. Sarà un’attività che ti aiuterà a combattere la sedentarietà, portando sulla tavola condimenti e alimenti freschissimi.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009