Recupero e riciclo dei metalli, un processo indispensabile per salvare il Pianeta

Di , scritto il 09 Febbraio 2016

riciclo metalliTutti i metalli possono essere riciclati con ottimi risultati. Anche in termini di recupero di energetico, perché non dimentichiamo che produrre un metallo puro dal minerale è un ciclo di produzione altamente energivoro. Rifondere i metalli è anche un modo per limitare le emissioni di CO2, oltre che evitare di aprire altre miniere nel mondo e risparmiare moltissimo sullo smaltimento.

I materiali più comunemente sottoposti a riciclaggio includono oltre a ovviamente oro, argento e platino, e poi ferro, acciaio, rame, ottone, alluminio, nichel, palladio, cobalto e varie altre leghe ferrose e metalliche, oltre alle cosiddette “terre rare”, elementi chimici indispensabili nelle tecnologie più moderne, tra cui scandio, ittrio, neodimio, europio, gadolinio, cerio, lantanio, disprosio e lutezio. Il corretto smaltimento dei rottami deve avvenire mediante una attenta separazione dei pezzi metallici: ad esempio, grazie all’utilizzo di potenti magneti, vengono separati i metalli ferrosi come l’acciaio, mentre per metalli come l’alluminio la separazione è possibile grazie all’uso di correnti elettroniche. Tutto questo al fine di valorizzare ciascun materiale e trasformarlo nuovamente in una materia prima adatta a qualunque impiego.

Seguite i link per saperne di più su:
* come smaltire al meglio l’alluminio
* come vengono riciclate le lattine di alluminio
* come favorire il riciclo dei metalli contenuti nei vecchi cellulari


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009