Pronto un algoritmo per misurare le piogge in Italia

Di , scritto il 08 Luglio 2014

pioggeSiamo alle prese con piogge estive più copiose del solito ed è stata eccezionale la quantità di precipitazioni cadute in Italia lo scorso inverno. Nelle regioni del Nord è stato il terzo inverno più piovoso dal 1800 a questa parte. Quantificare con precisione quanta pioggia cade al suolo è estremamente importante, perché si tratta di un dato fondamentale per ridurre il rischio di eventi alluvionali, frane e altri tipi di dissesto idrogeologico. Si stima che in Italia esistano 500.000 frane, quasi il 70% del totale europeo.

Al CNR, sulla base di esperienze di altri paesi del mondo come Australia, India e Usa, è stato messo a punto un innovativo sistema di misura delle precipitazioni mediante l’utilizzo di reti di misura al suolo, satelliti e complessi calcoli matematici. Il satellite monitora l’umidità del suolo (soil moisture data) e un algoritmo effettua una stima delle precipitazioni. I risultati sono più precisi rispetto alle tecniche tradizionali di misurazione. L’accuratezza dei dati rende più facile la gestione delle risorse idriche e la previsione/prevenzione del dissesto del territorio.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009