Auto elettriche: con il nuovo standard J1772 ricariche in 15-20 minuti

Di , scritto il 08 Maggio 2012

Lo standard J1772 per la ricarica delle auto elettriche esiste da alcuni anni, ma ora è concreta la possibilità di estenderne la capacità voltaggi e amperaggi superiori, che renderanno la ricarica dei veicoli elettrici assai più veloce. Questo significa anche che la “spina” diventerà più grande e dall’aspetto inquietante, ma ricordiamolo: infinitamente più ecologica e comunque più piccola di una tradizionale pompa per la benzina o il gasolio.

Il nuovo standard è supportato dai modelli Audi, BMW, Chrysler, Daimler, Ford, General Motors, Porsche e Volkswagen: nomi importanti che aumentano le possibilità di una sua adozione a livello globale. Il principale beneficio delle nuove prese è quello della flessibilità: il sistema di ricarica combina in sé la possibilità di ricaricare da reti a corrente alternata sia monofase che trifase, nonché dalle reti domestiche a corrente continua e delle stazioni pubbliche con sistema di ricarica ultraveloce in corrente continua.

Il sistema riesce a sopportare tensioni fino a 500 volt e intensità fino a 200 ampere (ovviamente valori così alti non sono presenti presso abitazioni private, ma solo nelle stazioni di ricarica rapida). Questo significa che un veicolo elettrico compatibile potrebbe ricaricarsi in soli 15-20 minuti.

I primi veicoli che adotteranno lo standard J1772 sono attesi per il 2013.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009