Come pulire il marmo senza danneggiare l’ambiente

Di , scritto il 06 Aprile 2021
Marmo

Il marmo è un materiale molto delicato, elegante rivestimento per pavimenti, ripiani della cucina o della stanza da bagno. Scopriamo come prendercene cura con prodotti ecocompatibili.

Per il lavaggio di un pavimento in marmo, preparare una bacinella d’acqua tiepida e servirsi di almeno tre panni in microfibra (facili da strizzare e senza pelucchi). Il procedimento è composto da quattro semplici passaggi. Per prima cosa, raccogliere la polvere sul pavimento con un panno asciutto. Successivamente, sciogliere un cucchiaio di sapone liquido ecologico o scaglie di sapone naturale in ogni litro d’acqua che si utilizzerà. Bagnare un secondo straccio, strizzarlo e passarlo sul pavimento per la pulizia. Infine, asciugare con un panno pulito per risciacquare e asciugare.

La stessa procedura è utile per ripulire i ripiani in marmo su cui sono presenti macchie o residui da eliminare: in questo caso conviene procedere come sopra utilizzando però una spugnetta morbida insaponata con qualche goccia di sapone liquido invece dei panni in microfibra.

Per rimuovere le macchie di unto sul marmo, il rimedio della nonna è un’ottima opzione. Basterà applicare sulla superficie un miscuglio in polvere composto da parti uguali di bicarbonato di sodio e di fecola di patate (oppure amido di mais) per assorbire l’unto. Altrimenti, rovesciare qualche goccia d’acqua ossigenata con una spugnetta sulla superficie e lasciarla agire per almeno un’ora, poi risciacquarla con acqua tiepida.

Come lucidare il marmo

Per lucidare il marmo, al posto della lucidatrice moderna, esistono alcuni rimedi naturali antichissimi. Dopo aver pulito il pavimento o le superfici in marmo con un panno di cotone imbevuto con acqua tiepida e averlo lasciato asciugare, strofinate energicamente il marmo con un panno di lana o un vecchio maglione.

Un’altra soluzione è ricorrere al bicarbonato di sodio creando una pasta cremosa amalgamando tre cucchiai di questo con dell’acqua (da aggiungere a poco a poco). Successivamente, applicare il tutto sul marmo in uno strato sottile senza strofinare e lasciarlo agire per mezz’ora. Per ultimo, risciacquare con dell’acqua calda.

Sempre utilizzando il bicarbonato di sodio si può realizzare un altro composto naturale, sciogliendo un cucchiaio di bicarbonato in un litro d’acqua e versandolo in un nebulizzatore. Spruzzandolo sul marmo e asciugandolo con un panno in microfibra la superficie risulterà lucida come uno specchio.

I prodotti da evitare

Per la pulizia del marmo sono assolutamente da evitare tutte le sostanze acide tra cui il succo di limone, l’aceto di vino o citrico che invece si possono utilizzare per le pulizie ecologiche di altre parti della casa. Anche i prodotti abrasivi e gli strumenti che potrebbero graffiare il marmo e rovinarlo non sono da adoperare. Per esempio, il bicarbonato puro non deve mai essere strofinato sulla superficie: deve essere lasciato agire sotto forma di crema pulente preparata con aggiunta di acqua o come rimedio sciolto in essa.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009