I benefici di camminare nella natura per partire con il piede giusto

Di , scritto il 06 Marzo 2019
camminare

Internet è stata una rivoluzione importante nella vita di tutti noi. Inutile negarlo, oggi siamo abituati a fare qualsiasi cosa grazie allo smartphone e l’internet in mobilità ci permette di eseguire operazioni come per esempio pagare le bollette, fare un bonifico, parlare con un amico, pubblicare post su Facebook, inviare email e anche lavorare delle volte, qualsiasi cosa stiamo facendo. Anche mentre siamo a fare un pic nic per esempio.

La natura rilassa e apporta tanti benefici alla nostra mente. Spesso quando si va a fare una passeggiata nei boschi raccogliamo i pensieri e lasciamo andare lo stress. Per molti il contatto della natura è un passo fondamentale delle proprie giornate, per potersi caricare e partire alla grande. Non solo, un pic nic o comunque un giorno a stretto contatto con la natura permette di trovare la giusta energia prima di un progetto importante.

Come chi cerca le Youtube visualizzazioni per esempio, cioè cerca di far crescere il proprio canale Youtube magari per trovare nuovi clienti, diffondere le proprie idee o farsi conoscere come artista. Chi sta per intraprendere una carriera nuova, deve iniziare a lavorare su un progetto nuovo e mai affrontato etc.

Quali sono i benefici di camminare nella Natura?

I benefici di camminare in mezzo alla natura sono tanti. Agisce in modo benefico sulla mente e sul corpo della persona. Ma per chi sta cercando di raccogliersi in vista di un obiettivo importante, cosa comporta questo momento di contatto con la natura?

Secondo uno studio condotto recentemente e pubblicato sul Journal of Epifemiology and Community Health gli effetti della natura sulla mente umana sono importanti per ridurre l’ansia, specialmente quella che precede qualcosa di importante. Sembra che chi vive vicino alla natura è meno stressato di chi invece vive nelle aree urbane.

Questo dipende anche dalla maggior assunzione di vitamina D, nota anche come la vitamina del buon umore. Una delle più grandi fonti infatti è proprio il sole che ci riscalda e ci dona tanta energia, rafforzando allo stesso tempo anche il sistema immunitario. L’esposizione al sole se combinata alle passeggiate in natura hanno un effetto magico su di noi e la nostra creatività.

E’ anche un’occasione per allontanarsi dal traffico cittadino, dalla luce artificiale etc. Immergendoci nel ciclo della natura riusciamo a regolare le funzioni ormonali. Sicuramente per poter ottenere maggiori benefici, di tanto in tanto è bene immergersi in queste situazioni senza la tecnologia a portata di mano, così da godersi di più il momento.

Non è una perdita di tempo e anzi, secondo la ricerca condotta da Ruth Ann Atchley nel 2012, staccare da tutto e passeggiare in natura aumenta la creatività e a livello cognitivo vi è un incremento del 50%. Questo accade perché in un bosco ci sono meno distrazioni e la mente finalmente ha la possibilità di raccogliersi. Effetti positivi che si fanno notare anche a livello della corteccia celebrale, nelle aree della memoria.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009