Toygaroo: i regali per i bambini non si comprano, ma si affittano e poi si restituiscono

Di , scritto il 05 Dicembre 2011

Toygaroo è il nome di un geniale sito Internet statunitense che si propone come il Netflix dei balocchi – e in un colpo solo riesce a combinare la felicità perenne dei bambini con il risparmio di denaro e il riutilizzo dei giocattoli per lunghissimo tempo.

E’ infatti ben noto a tutti i genitori come i bambini desiderino giocattoli nuovi con tutte le loro forze, per poi stancarsene nel giro di qualche giorno – se non addirittura di qualche ora. Impensabile pensare di riuscire a “educarli” all’apprezzamento di quello che hanno. Gli stimoli esterni dei mass media e del gruppo dei pari sarà sicuramente più forte di qualsiasi tentativo moralizzante.

Così genitori e familiari spendono somme inaudite per acquistare nuovi giocattoli ogni mese, che presto saranno soltanto ricettacoli di polvere. Il servizio Toygaroo consente invece ai suoi iscritti di stipulare vari tipi di abbonamento (per esempio, 4 giochi al mese per 24 dollari di abbonamento contro i 100 e più dollari che potrebbe costare il pacco regalo “normale”) grazie ai quali si possono selezionare online i giocattoli che i bambini desiderano per poi farseli recapitare comodamente a domicilio. Quando il bambino è stanco di quei giocattoli, essi vengono restituiti in un’apposita scatola fornita dal noleggiatore e contestualmente un nuovo blocco di balocchi viene recapitato a casa – senza spese di spedizione.

Tutti i giocattoli, di prima o di seconda mano, vengono accuratamente igienizzati ad alta temperatura e con detergenti non nocivi per la salute e poi ricondizionati in una confezione sottovuoto.

In questo modo si dice addio a una valanga di oggetti che, nella migliore delle ipotesi, vengono regalati a cuginetti o figli di vicini – mentre nella peggiore, finiscono nelle discariche. Per i genitori, è la fine dei problemi di spazio; e il risparmio può arrivare all’80%. Sembra una favola mesta dei tempi di recessione economica. Ma vi sfidiamo a trovare qualche bambino che non sia contento di vedere Babbo Natale passare da casa sua sette o otto volte l’anno!

Come genitori o come persone che hanno a cuore l’ambiente, che cosa pensate di questa idea? Vedete qualche controindicazione? Dite la vostra qui sotto.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009