A Crescentino (Vercelli) la prima bioraffineria di seconda generazione

Di , scritto il 05 Maggio 2011

La Mossi&Ghisolfi, azienda leader nel mondo per la produzione di PET ha investito negli ultimi cinque anni 120 milioni di euro per la ricerca sulla produzione di etanolo da una combinazione di canna di fosso e scarti di agricoltura (soprattutto paglia) o della coltivazione di pioppi. Funzionerà questa tecnologia la bioraffineria che sarà costruita a Crescentino, in provincia di Vercelli: sarà il primo nel mondo per la produzione di bioetanolo “di seconda generazione”, ovvero da biomassa non alimentare (soprattutto mais).

La raffineria sarà ultimata in un anno e mezzo, costerà altri 120 milioni di euro e produrrà 40.000 tonnellate di etanolo l’anno con canna palustre, la famosa Arundo Donax, che sarà coltivata nel raggio di 30 chilometri, con poca acqua, senza l’uso di fertilizzanti e su terreni comunque marginali.

In questo modo si elimina la competizione con la produzione alimentare in agricoltura e diventa possibile il recupero degli scarti agricoli. L’impianto garantirà la produzione di un decimo dell’etanolo utilizzato oggi in Italia, che importa la maggior parte di esso dal Brasile. Ma i consumi di etanolo sono destinati a crescere, perché la percentuale di biocarburante nella benzina potrà salire dall’attuale 2% fino al 10%.

Qui un breve video sulla cerimonia di presentazione.


2 commenti su “A Crescentino (Vercelli) la prima bioraffineria di seconda generazione”
  1. […] uno stabilimento a Crescentino (VC) per produrre bioetanolo in maniera decisamente più green. Una bioraffineria di seconda generazione, potremmo dire. Con 250 milioni di investimento in ricerca negli ultimi 5 anni e 150 milioni di […]

  2. […] al progetto il gruppo Mossi&Ghisolfi di Tortona (AL), lo stesso che sta investendo nella prima bioraffineria di seconda generazione di Crescentino (VC): un impianto con la caratteristica di ricavare etanolo non da zuccheri […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009