Auto elettriche:  ricaricarle sarà più semplice e rapido con Recharge Plus

Di , scritto il 05 Febbraio 2015

Recharge PlusAl via il progetto pilota “Recharge Plus” per ricaricare contemporaneamente più auto elettriche in soli trenta minuti.

Le auto elettriche rappresentano la principale novità del mercato automobilistico degli ultimi anni. La soluzione ideale per circolare rispettando le nuove norme in materia di tutela ambientale. Una vera novità per il mercato automobilistico che comincia lentamente ad uscire dalla crisi. Gli elevati costi del carburante e dell’assicurazione, hanno spinto nel corso degli ultimi anni molti automobilisti a ridurre o ad abbandonare del tutto l’uso della propria auto.

Auto elettriche: novità in arrivo
Per risparmiare invece sul fronte carburante, una buona soluzione potrebbe essere quella di adottare delle auto elettriche. In questo campo le novità non mancano di certo, l’ultima arriva da Pomezia. Parte da una stazione di servizio Eni, situata sulla strada di alto scorrimento tra Roma, Pomezia e litorale laziale. Il progetto pilota per l’installazione della prima infrastruttura di ricarica super veloceRecharge Plus” è dettagliatamente descritto su questa pagina del sito ENEL. Nato dalla collaborazione tra Eni e Enel, il progetto mira a semplificare e velocizzare il processo di ricarica dei veicoli elettrici garantendo la compatibilità del sistema con i modelli auto presenti sul mercato.

In realtà l’accordo tra Eni ed Enel era stato siglato già nel 2013, quando le due aziende avevano deciso di avviare un programma per incrementare l’uso dei veicoli elettrici, partendo dall’installazione di nuove infrastrutture di ricarica lungo le strade extra-urbane, le superstrade e le autostrade. Un incentivo per stimolare i possessori di auto elettriche ad utilizzarli con maggiore frequenza, fornendo la giusta soluzione al problema della “ricarica”, che spesso limita l’uso.

I vantaggi di “Recharge Plus”
Le nuove colonnine “Recharge Plus”, nate da un lungo periodo di studio e ricerca, permettono di ricaricare contemporaneamente fino a tre veicoli, attraverso l’impiego di corrente continua ed alternata.  Il punto di forza del nuovo sistema di ricarica consiste nell’impiego immediato delle colonnine di ricarica grazie all’uso di dispositivi perfettamente compatibili con le altre auto elettriche già presenti sul mercato. Grazie a queste nuove infrastrutture sarà possibile ampliare notevolmente i tratti di percorrenza ricaricando, quando necessario, le proprie auto grazie alla  presenza diffusa delle apposite stazioni.

Terminata la fase di sperimentazione e alla luce dei dati di gradimento raccolti, sarà possibile valutare un’eventuale espansione del progetto su tutto il territorio italiano. Se infatti il progetto pilota risultasse vincente si aprirebbero nuovi ed interessanti possibilità di sviluppo per la mobilità sostenibile. Le conseguenza darebbero il via non solo alla crescita di un nuovo segmento del mercato automobilistico ma anche ad un notevole miglioramento delle condizioni ambientali.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009