Come ridurre lo spreco di carta in ufficio

Di , scritto il 02 Luglio 2019
spreco carta

Indipendentemente dal tipo di ufficio in cui si lavora, il problema dello spreco di carta è tanto comune quanto complesso da risolvere. Anche le aziende che si impegnano con programmi specifici a ridurre la carta in ufficio, infatti, si rendono conto di utilizzarne ancora troppa rispetto a un vero e proprio standard anti-spreco. Diminuire il consumo eccessivo di carta, però, è possibile: basta seguire alcuni semplici accorgimenti. Ecco quelli più efficaci.

No agli sprechi: 5 best practices di successo

  • Stampare fronte/retro

Si tratta del modo più semplice per risparmiare sull’utilizzo della carta. Quando si stampano dei documenti (operazione che, in qualunque ufficio, è all’ordine del giorno) occorre fare attenzione a selezionare sulla propria stampante l’opzione fronte/retro. La maggior parte dei dispositivi professionali, ormai, ha la stampa sui due lati “di serie”; in ogni caso, qualora non si disponesse di un apparecchio con questo optional, è sufficiente stampare una prima facciata, girare il foglio, disporlo nuovamente nel cassetto della carta e dare l’input per la stampa. Sembra banale, ma se tutti i dipendenti stampassero ogni volta fronte/retro lo spreco di carta si dimezzerebbe e, di conseguenza, anche i costi per l’acquisto di nuove risme di fogli.

  • Evitare l’overprinting

Fino a qualche decennio fa, quando ancora i computer non avevano fatto il loro ingresso negli uffici, la carta era l’unico strumento per mettere nero su bianco tutto ciò che doveva essere catalogato, registrato o diffuso. Oggi, per fortuna, non è più così: la stragrande maggioranza dei documenti, infatti, è in digitale e si può condividere via mail o tramite le piattaforme cloud. In altri termini, spesso stampare non è necessario: meglio quindi farlo solo se ce n’è assolutamente bisogno. In caso contrario, il documento potrebbe finire dritto nel cestino dei rifiuti senza nemmeno essere letto o utilizzato in alcun modo.

  • Assicurarsi che nel documento non ci siano errori prima di stamparlo

Tra le tante voci relative al dispendio di carta, una è rappresentata dalla stampa – per così dire – “disattenta”. Capita spesso che le persone stampino documenti anche di molte pagine per poi accorgersi, rileggendoli, che ci sono refusi o spaziature indesiderate e che pertanto occorra ristampare tutto di nuovo. Per evitare questo problema, è sufficiente avvalersi degli strumenti di correzione messi a disposizione dai principali software di scrittura e selezionare sempre la modalità “anteprima” prima di dare l’ordine di stampa.

  • Riutilizzare la carta già cestinata

In qualsiasi ufficio è frequente prendere appunti al volo o annotarsi un nome o un numero di telefono su un pezzo di carta. Solitamente allo scopo vengono utilizzati i post-it, il cui acquisto, però, comporta a propria volta un impatto sull’ambiente. Un’ottima alternativa potrebbe essere quella di impiegare la carta già cestinata: si ridurrebbero i costi per comprare block notes e post-it e, nel contempo, si favorirebbe comunque una forma di riciclo.

  • Riciclare, sempre.

Un utile consiglio per abbattere gli sprechi di carta è quello di riciclarla, dotando il proprio ufficio di cestini per la raccolta differenziata. Una scelta che potrebbe fare la differenza (e non si tratta solo di un gioco di parole): la carta già utilizzata, infatti, ha davanti a sé molte altre possibili vite. Potrebbe essere destinata alla produzione di risme di fogli, per esempio, oppure alla realizzazione di oggetti di varia natura, magari utili proprio per l’arredamento dell’ufficio stesso. Restando in tema di carta riciclata, un’ottima idea è anche quella di avvalersene direttamente per la stampa dei documenti, acquistando risme di fogli di carta riciclata da includere tra il materiale di cancelleria in dotazione.

Le tecnologie per evitare gli sprechi

Per ridurre gli sprechi, anche la tecnologia può venire in aiuto. Le nuove stampanti a marchio Ricoh proposte da Ecotec, per esempio, sono dotate di numerose funzionalità volte proprio a diminuire il dispendio di carta. Le applicazioni per stampanti multifunzione di ultima generazione permettono di stampare su uno stesso foglio entrambe le facciate di un documento di identità oppure di rendere omogenei i documenti sistemando in automatico ingrandimenti e riduzioni, in modo da garantire la massima ottimizzazione del processo di stampa. Grazie al servizio Posta Pronta, infine, è possibile inviare documenti di posta ordinaria e raccomandate direttamente dalla multifunzione, evitando così un grande spreco di carta e di tempo.

Ecotec s.r.l.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009