Cargo bike: le biciclette da trasporto possono fare molto per salvaguardare l’ambiente

Di , scritto il 18 Aprile 2017

Le cargo bike (o biciclette da carico) sono dei tricicli con pianale a sponde che, nei modelli più robusti, possono trasportare anche 300 chilogrammi di carico. Siamo abituati a vederle utilizzare in estremo oriente, ma anche alle nostre latitudini possono costituire un’eccellente soluzione per andare verso uno stile di vita “car-free”. Sono considerate dal codice della strada come delle biciclette a tutti gli effetti. Certo, possono essere utilizzati soltanto su terreno regolare e in pianura, per distanze non molto lunghe e a velocità assai ridotta. Con opportune modifiche possono anche essere allestite come chiosco ambulante, da portare e parcheggiare nel centro storico di una città. La presenza delle tre ruote conferisce maggiore stabilità e sicurezza per il guidatore. I modelli elettrici combinano la stabilità del triciclo con la capacità di carico di un piccolo pickup e rendono possibile un’opzione di trasporto molto pulita e la copertura di distanze maggiori. Oltre a semplificare gli spostamenti quotidiani (spesa, scuola, trasporto di materiali), a permettere al ciclista di mantenersi in salute e rilassarsi facendo movimento, oltre a migliorare la qualità dell’aria in città (con meno traffico, meno rumore e meno CO2), le cargo bike permettono anche di risparmiare. Su cosa? Su assicurazione, bollo, carburante, multe, parcheggi. Vi sembra poco?



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009