Bonus mobili e grandi elettrodomestici: come ottenere le detrazioni

Di , scritto il 17 Luglio 2017

Come da qualche anno a questa parte, con il bonus mobili attualmente in vigore è possibile godere di sostanziose agevolazioni fiscali, precisamente fino al 50% della spesa sostenuta da detrarre dall’IRPEF su un arco temporale di 10 anni.

Siamo quindi di fronte a una grande opportunità, da cogliere al volo, soprattutto per le giovani coppie che si stanno accasando, ma anche per chi vuole rinnovare gli arredi di casa oppure sostituire i grandi elettrodomestici con altri conformi alle disposizioni in materia di tutela ecologica. Una scelta oculata, che procurerà risparmi sui consumi e minori danni ambientali.

Lo schema qui sopra a cura di Ariston ci rammenta in sintesi quali sono le condizioni e i requisiti da soddisfare per usufruire della detrazione fiscale. Lo riprendiamo qui sotto:

  • Effettuando una ristrutturazione edilizia o una manutenzione straordinaria, cambiando ad esempio una caldaia, e fruendo della relativa detrazione fiscale del 50%, è possibile accedere all’ulteriore incentivo BONUS MOBILI.
  • Rientrano nel novero dei mobili che possono beneficiare della detrazione fiscale letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, divani, materassi, apparecchi di illuminazione. A questi si aggiungono gli elettrodomestici nuovi: condizionatori, frigoriferi, freezer, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche.
  • Il pagamento dei mobili e dei grandi elettrodomestici può essere effettuato con carta di credito o con bonifico. L’eventuale causale da indicare per il bonifico può essere ad esempio: “Bonifico relativo alle spese che danno diritto al bonus mobili e grandi elettrodomestici”. E’ buona norma indicare anche il codice fiscale del richiedente e il numero di partita Iva o codice fiscale del beneficiario del bonifico.
  • Occorre conservare la documentazione attestante il pagamento (ad esempio, la ricevuta del bonifico) e la fattura relativa all’acquisto dell’articolo.
  • Le spese sostenute vengono indicate nella dichiarazione dei redditi (modello 730 oppure modello Redditi persone fisiche) sotto forma di detrazioni suddivise in dieci rate annuali di pari importo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009