The Breath: il tessuto per cartelloni pubblicitari che ‘mangia’ lo smog

Di , scritto il 09 Marzo 2017

Quello che vedete nell’immagine è uno degli enormi cartelloni pubblicitari comparsi nelle vie di Milano e di Roma che sfruttano le proprietà dell’innovativo tessuto The Breath. L’invenzione è stata messa a punto da una start-up del gruppo Ecoprogram con sede a Casei Gerola in provincia di Pavia. Il tessuto è un mix costituito da strati esterni (in tessuto tridimensionale idrorepellente con proprietà antisettiche) e da uno strato intermedio in fibra a carboni attivi, unita da nanotecnologie. Una superficie in grado di ridurre le particelle inquinanti presenti nell’aria, sia degli ambienti all’aperto, sia al chiuso. Consente di abbattere fino al 40% i fumi prodotti dalle cucine, le polveri sottili, le molecole di idrocarburi, i potenziali residui di stampanti o fotocopiatrici – ovvero quelli che tecnicamente si chiamano COV (ossidi di azoto o anidride carbonica). Se all’aperto il tessuto è ideale per la costruzione di manifesti, nelle case può essere collocato in punti strategici sotto forma di quadro, tendaggi o pannelli divisori.
Il tessuto The Breath è stato premiato in occasione della fiera Ecomondo 2016 e ha ottenuto l’approvazione di Legambiente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009