Come funziona una pompa di calore aria/acqua a tecnologia split

Di , scritto il 05 Ottobre 2017

Una pompa di calore è una macchina che trasferisce energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a un’altra a temperatura più alta. Tra le varie tipologie di pompe di calore esistono anche quelle di tipo aria-acqua, che usano come fonte di calore l’aria esterna permettendo un risparmio fino al 50-60% sui costi per il riscaldamento. Forse non è intuitivo pensarlo, ma anche a temperature inferiori allo zero, l’aria contiene calore e una pompa di calore aria/acqua è lo strumento che consente di concentrarlo e sfruttarlo per riscaldare un’abitazione e l’acqua sanitaria.

Ecco in sintesi uno schema di funzionamento delle pompe di calore aria/acqua:

* L’aria assorbita dall’ambiente esterno entra in un circuito frigorifero e passa attraverso un evaporatore. Un refrigerante assorbe il calore dell’aria.
* Un compressore lavora facendo salire la pressione del gas, aumentandone così anche la temperatura. Questo gas trasmette il suo calore al circuito dell’acqua calda e successivamente si condensa, ovvero passa dallo stato gassoso a quello liquido.
* Il gas refrigerante liquefatto passa attraverso una valvola di espansione: in questo modo si riduce la sua pressione e il gas si raffredda.
* L’energia termica immagazzinata nel gas refrigerante viene trasferita all’acqua dal condensatore, così l’acqua circola attraverso un impianto chiuso e trasferisce il calore al serbatoio dell’acqua calda sanitaria, ai termosifoni, al sistema, al riscaldamento a pavimento ecc.
* Nei mesi estivi si inverte il ciclo appena descritto in maniera da far cambiare direzione al flusso di calore: il liquido refrigerante evapora nel radiatore interno e condensa nel radiatore esterno. L’aria immessa negli interni viene inoltre deumidificata.

Le pompe di calore aria/acqua più consigliabili sono quelle a tecnologia split, ovvero suddivise in un’unità interna silenziosa e un’unità esterna per l’adduzione dell’aria. Tra i modelli più recenti e all’avanguardia segnaliamo la pompa di calore Nimbus S Net di Ariston (nella foto): facile da installare e ad altissima efficienza (classe di efficienza energetica A++ o A+), si presenta in dimensioni compatte adatte agli arredamenti moderni ed è in grado di produrre notevole quantità di acqua calda grazie a un bollitore da 170 litri. Inoltre, è anche abbinabile a un impianto fotovoltaico domestico per sfruttare l’energia elettrica autoprodotta dall’utente. Come dicevamo sopra, con questa pompa di calore è anche possibile il raffrescamento della casa nei mesi estivi. In altre parole, con un’unica macchina si ha a disposizione un sistema di riscaldamento dell’acqua/degli ambienti e di climatizzazione completo per la propria casa!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloEcologia.it – Il blog sull'ecologia e l'ambiente supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009